CRISTINA PONZANELLI

PROGRAMMA

CAMBIAMO IL MODELLO SARZANA!

  • Liberiamo le energie soffocate dalla politica. Sarzana è dei suoi cittadini, non di un partito!
  • Un nuovo modello di governo territoriale, fondato sulla libera partecipazione democratica: costante ascolto dei sarzanesi e pieno coinvolgimento di tutte le diverse componenti del suo tessuto economico e sociale.
  • Riorganizzazione dell’ente comunale fondato sui principi della trasparenza, partecipazione, economicità, programmazione e un’imprescindibile innovazione tecnologica: più servizi e più efficienza per tutti i sarzanesi.
  • Sarzana aperta al mondo e al futuro: importeremo le best practices delle principali città italiane, europee e mondiali, dedicando una particolare attenzione al dimenticato ambito del reperimento di fondi europei per lo sviluppo infrastrutturale e sociale della città.

DIAMO SICUREZZE A SARZANA!

  • Patto per la sicurezza subito con Questura e Prefettura: più risorse alla polizia locale, meno buonismo. Restituiamo le periferie, la stazione centrale e i parchi ai nostri cittadini.
  • Abusivismo: dalla tolleranza alle regole. Dal centro ai quartieri, combattere il degrado significa garantire sicurezza ai sarzanesi.
  • Videosorveglianza al servizio della sicurezza: incentivi a chi investe in sicurezza, in sinergia con l’ente comunale e le forze dell’ordine.
  • Arrediamo monumenti, piazze e quartieri con la luce. Una Sarzana più luminosa è una Sarzana più bella e più sicura.
  • Riorganizzazione del sistema di protezione civile comunale, di concerto con gli enti istituzionali e le associazioni di volontariato presenti sul territorio.

DAI QUARTIERI AL CENTRO, RIQUALIFICAZIONE URBANA

  • Un salto di qualità su pulizia, manutenzione e decoro urbano.
  • Piano straordinario di manutenzione e riqualificazione delle strade del centro storico e delle asfaltature. Investire nella bellezza delle nostre strade e nella sicurezza di cittadini e turisti significa una migliore gestione delle spese dell’ente: meno costi per il risarcimento danni da incidenti e infortuni.
  • Pulito, curato, attrezzato: verde urbano. I nostri giardini devono tornare ad essere cuore del passeggio urbano e biglietto da visita della nostra città. Partecipazione civica per una città pulita e verde, apertura ai privati e agli sponsor per la sua manutenzione.
  • Animali d’affezione: più diritti e attenzioni. Aree di sgambatura cani e più servizi per i nostri amici a quattro zampe.

LE IMPRESE E LE BOTTEGHE, MOTORE DELL’ECONOMIA CITTADINA

  • Incentivi e agevolazioni fiscali al ripopolamento, a chi investe nella nostra città e a chi apre nuove botteghe.
  • Una nuova mobilità urbana: nuovo piano della sosta con la creazione di nuove aree gratuita. Più collegamenti pubblici tra i quartieri e il centro storico.
  • Profonda ricognizione dei conti e del bilancio comunale. Sulle entrate, l’obiettivo è non aumentare la pressione fiscale. Sulle spese, riorganizzazione dell’ente e dei servizi comunali per incrementarne qualità e quantità, riducendone la spese.
  • Infrastrutture: subito tavolo di confronto con Ferrovie dello Stato e tutte le istituzioni competenti per garantire più collegamenti ferroviari diretti e indiretti. Sarzana deve essere centrale nel tessuto economico del nostro territorio.
  • Infrastrutture: subito tavolo di confronto con Anas, Salt e Provincia della Spezia per ridefinire, progettare e migliorare sensibilmente il livello infrastrutturale della viabilità di collegamento da e per Sarzana verso la Toscana e la Liguria.

MARINELLA E I QUARTIERI: DA INCOMPIUTI A OPPORTUNITÀ

  • Patto d’area subito con tutte le istituzioni interessate: recupero e riqualificazione dal degrado per Marinella.
  • Importante ed uguale attenzione per tutte le altre frazioni sarzanesi, nonché i singoli quartieri. Un vero cambiamento non può prescindere dalla valorizzazione di tutto il nostro territorio nelle sue diverse sfaccettature e componenti, con interventi anche mirati.
  • Nuovo piano spiagge per Marinella, che possa favorire il naturale accesso al mare della città, in condizioni non solo dignitose ma favorevoli al turismo.
  • Ciclabili urbane al servizio della mobilità cittadina: nuovo modello di trasformazione urbana a basso costo e di sviluppo di mobilità sostenibile.
  • Nuovo sistema infrastrutturale e nuova mobilità urbana: Sarzana deve essere centrale nel tessuto economico e strategico del nostro territorio. Nessuno può essere lasciato indietro.

RIFIUTI, RISORSE PER IL CITTADINO

  • Un sistema a misura dei cittadini, non di Acam. 
  • Piano straordinario di pulizia, subito. Una Sarzana più pulita è una Sarzana più bella e più sicura.
  • Nuovo piano di gestione dei rifiuti: al sistema porta a porta, che non sarà abbandonato, integreremo il sistema di raccolta differenziata “misto” che ne superi i limiti strutturali. I rifiuti non possono arredare il nostro centro storico, o riempire le nostre case in attesa della giornata di ritiro. 
  • Il sistema attuale, molto oneroso per i sarzanesi, si basa sul concetto obsoleto ed errato che il rifiuto sia un costo e non un’opportunità per la comunità: al contrario, il rifiuto può e deve essere venduto. Occorre un cambio di passo, ispirandoci ai modelli virtuosi italiani ed europei: miglioramento del decoro urbano, maggiore flessibilità per il cittadino, risparmio per la città  e per le famiglie.

PIÙ ATTENZIONE AI SERVIZI PER LA PERSONA: SARZANA SOCIALE E SOLIDALE

  • Più attenzione ai servizi per la persona. Ripensamento dei servizi sociali e di assistenza, rafforzamento dell’offerta di politiche educative e scolastiche: più iniziative per i bambini e per i più deboli. Disabilità come opportunità, non come difficoltà per le famiglie.
  • Diamo un tetto ai sarzanesi: case popolari a chi ne ha davvero bisogno, sostegno all’acquisto della prima casa.
  • Sanità: l’obiettivo è invertire il trend di emigrazione del malato. I sarzanesi hanno diritto ad essere curati a casa loro. In tandem con la Regione e alla ASL5, direttamente competenti per la materia, intervenenti sulla diminuzione delle liste di attesa mediante servizi territoriali aggiuntivi nonché sull’organizzazione, sulla comunicazione e sul decoro interno dell’ospedale San Bartolomeo.
  • Pari opportunità: comunicazione, sensibilizzazione sulle politiche comunali contro la violenza sulle donne, a favore e sostegno della disabilità e dei più deboli.

SARZANA GIOVANE E SPORTIVA

  • Scuole: ricognizione, verifiche e controlli puntuali degli istituti scolastici, per individuare le situazioni critiche a livello strutturale e le necessità di manutenzione, con l’obiettivo ben chiaro di avviare un programma di lavori per il ripristino. Restituiamo ai nostri bambini e ai nostri ragazzi le loro scuole, in condizioni di sicurezza e dignità.
  • Politiche giovanili: sostegno e comunicazione di progetti che prevedano attività artistiche, teatrali, creative, culturali e sportive destinate ai nostri ragazzi.
  • Sostegno alle famiglie più in difficoltà: diamo loro certezze concrete e avviamo progressivamente i giovani a un processo di autonomia economica e sociale.
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture sportive esistenti. Prima di immaginare nuovi spazi, restituiamo i loro ai sarzanesi.
  • Miro Luperi: pensiamo in grande. Utilizzo per grandi concerti ed eventi, a stagione sportiva conclusa. L’estate come opportunità: richiamiamo il grande pubblico per la città, vincolando l’organizzazione dell’evento alla restituzione del manto erboso e dell’intera struttura nelle condizioni ideali alle nostre società sportive.

SARZANA TURISTICA E CULTURALE: DENTRO LA STORIA, VERSO IL FUTURO

  • Marketing territoriale: promozione dell’identità storica, culturale, territoriale di Sarzana in ambito locale, nazionale e internazionale.
  • Sarzana connessa: Wi-Fi libero e gratuito, sito web dedicato alla nostra città e ai suoi servizi.
  • Sarzana centro culturale del territorio: grandi e piccoli eventi in coordinamento con le città e le regioni limitrofe.
  • Dentro la storia, verso il futuro: Sarzana storica e Cristiana. Promozione degli itinerari turistici storici, del nostro patrimonio e delle nostre chiese.
  • Sarzana set internazionale: cinema come strumento di marketing territoriale e promozione turistica, garantendo gettito diretto e indiretto alla nostra città. Ufficio comunale ad hoc per Cinema e spettacoli, che faciliti il disbrigo delle pratiche burocratiche per le diverse produzioni che decidano di fare tappa a Sarzana.
  • Piedi nei quartieri, occhi nel mondo: cooperazione internazionale e promozione territoriale. Sarzana può e deve essere città internazionale. Non le manca nulla: occorre solo cambiare visione e saper guardare al futuro.

CRISTINA PONZANELLI

CAMBIAMOINSIEME
SARZANA

CAMBIAMO IL MODELLO SARZANA

Liberiamo le energie soffocate dalla politica. Sarzana è dei suoi cittadini, non di un partito!

RIFIUTI: RISORSE PER IL CITTADINO

Un sistema a misura dei cittadini, non di Acam.

SARZANA SOLIDALE, GIOVANE E SPORTIVA

Più attenzione ai servizi per la persona, lo sport al centro delle politiche cittadine.

LE IMPRESE, MOTORE DELL’ECONOMIA CITTADINA

Incentivi al ripopolamento e a chi apre nuove botteghe. Nuovo piano della sosta nel centro storico.

MARINELLA E LE FRAZIONI: DA INCOMPIUTE A OPPORTUNITÀ

Patto d’area subito con tutte le istituzioni interessate: piano spiagge, recupero e valorizzazione delle aree oggi lasciate al degrado.

DIAMO SICUREZZE A SARZANA

Più controlli, meno buonismo. Restituiamo le periferie, la stazione centrale e i parchi ai nostri cittadini. Incentivi a chi investe in sicurezza e videosorveglianza, più risorse alla polizia locale.

DAI QUARTIERI AL CENTRO: RIQUALIFICAZIONE URBANA

Un salto di qualità su pulizia, manutenzione e decoro urbano.

SARZANA TURISTICA E CULTURALE: DENTRO LA STORIA, VERSO IL FUTURO

Sarzana set internazionale e centro culturale del territorio: grandi eventi in coordinamento con le città e le regioni limitrofe.